Abbiamo Raccolto: €0 /€0

Dettaglio Progetto Salute all’ospedale di Nzara

Nzara è una città dello stato sud sudanese del Western Equatoria e fa parte della diocesi di Tombura e Yambio. La popolazione, circa 100.000 abitanti, vive prevalentemente di agricoltura, favorita dal territorio fertile della foresta.

I continui attacchi da parte del gruppo LRA (Lord’s Resistance Army, gruppo di ribelli di matrice cristiana presenti in nord Uganda, Sud Sudan, nella Repubblica Democratica del Congo e nella Repubblica Centrafricana) nel 2012 e gli scontri armati che colpiscono tuttora il paese hanno impoverito drasticamente la popolazione e hanno reso estremamente difficile l’accesso alle strutture sanitarie.

L’ospedale di Nzara riceve pazienti che provengono da tutta l’area circostante. In media vengono effettuate circa 90 visite al giorno e sono presenti 120 posti letto. Oltre alla cura delle comuni patologie infettive e tropicali, vi è disponibile un servizio per la diagnosi e la cura della TBC, della lebbra e dell’AIDS.

L’afflusso di pazienti è in continuo aumento anche di conseguenza alla crescente consapevolezza dei benefici delle cure mediche, rispetto alle pratiche tradizionali di guaritori e stregoni. La direzione dell’ospedale fornisce una reportistica puntuale ed esaustiva monitorata da parte dei nostri referenti in loco.

Il personale consta di oltre 100 dipendenti, tutti sud sudanesi, che ricoprono le mansioni necessarie al regolare funzionamento dei servizi di base (personale sanitario, cuoche, servizio di pulizie, sevizio di portineria e sicurezza, vari dipartimenti amministrativi).

L’ospedale rappresenta anche una grande opportunità di formazione sanitaria per la popolazione locale.

Il nostro progetto

  • attività ambulatoriali – l’affluenza è di circa 90 pazienti al giorno e la metà sono bambini di età inferiore ai 5 anni. Le principali patologie trattate sono malaria, infezioni respiratorie, intestinali, cutanee e altre comuni malattie tropicali. Nel 2015 è stato aperto un centro per il servizio trasfusionale, di cui beneficiano specialmente bambini sotto i 5 anni d’età, vittime della malaria severa;
  • reparti di pediatria e di medicina – sono disponibili 50 posti letto in pediatria e 40 in medicina generale. Per quanto riguarda gli adulti, sono molti i casi di infezioni legate all’AIDS;
  • prevenzione e cura della tubercolosi – le attività di screening e di diagnosi si svolgono in tutti i dipartimenti grazie al laboratorio di analisi che si avvale di un reparto di circa 25 posti letto;
  • ambulatori per malati di AIDS – l’afflusso giornaliero è in media di 70 visite;
  • formazione del personale – in seguito all’aumento dei pazienti negli ultimi anni, è sorta la necessità di reclutare nuovi collaboratori per il lavoro infermieristico. Purtroppo oggi la presenza di infermieri professionali in Sud Sudan è ancora molto bassa; il loro numero non è sufficiente a coprire tutte le necessità di assistenza.

Tra il 2015 e il 2016, sono stati assistiti 14.000 bambini; tra questi 2.600 sono stati ammessi nel reparto di pediatria e 140 hanno ricevuto trasfusioni di sangue per la cura dell’anemia severa.  Sono stati visitati 28.000 pazienti, in rapporto ai 24.000 del 2014, con 4.500 ricoveri ospedalieri;

Segui tutte le news del progetto!

Sfoglia il nostro album fotografico su Flickr!

ANCHE CON UN PICCOLO CONTRIBUTO PUOI FARE TANTO! DONA ORA PER LA PEDIATRIA DI NZARA!

5,00 euro per acquistare un kit vaccinale

10,00 euro per garantire le cure e il ricovero di un bambino