Abbiamo Raccolto: €11.680 /€52.870

Dettaglio Progetto INSEGNARE ARTI E MESTIERI AI GIOVANI DEL KARAMOJA – NORD UGANDA

La regione del Karamoja, nel Nord Uganda, è tra le aree a più basso Indice di Sviluppo Umano del mondo.

Le cause principali di questa arretratezza dipendono dalla combinazione di diversi fattori: le condizioni climatiche, caratterizzate da ricorrenti siccità che causano carestie e fame; l’insicurezza, dovuta alla presenza di diverse etnie di pastori, spesso in conflitto tra loro; l’analfabetismo; la carenza di infrastrutture e servizi di base; l’isolamento e l’emarginazione politica ed economica.

La scarsa istruzione e formazione limita fortemente le possibilità di occupazione dei giovani, costringendoli a vivere in condizioni di estrema povertà ed emarginazione.

Da qui nasce l’idea di questo progetto, che ha come obiettivo generale il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione del Karamoja. Si vuole contrastare la povertà e incentivare lo sviluppo socio-economico attraverso l’aumento dell’occupazione giovanile e il miglioramento della pacifica convivenza interetnica.

Il progetto verrà implementato nel villaggio di Kosike, a 15 Km da Amudat, presso il Kalya Peace Village, un’iniziativa nata a marzo 2020 da un gruppo di ragazzi. Qui giovani di diverse etnie (pokot, turkana, sud sudanesi, karamojong,…), tradizionalmente in lotta per la pastorizia, vivono insieme, pacificamente, in una realtà che vuole superare le fratture e i traumi dei conflitti del passato, promuovendo la riconciliazione, pace e convivenza interetnica.

Durante il lockdown dovuto al Covid-19 questi giovani hanno avviato un progetto agricolo, coordinati da un ragazzo che aveva studiato agricoltura fuori dalla regione e, tornato al villaggio per la chiusura delle scuole, ha applicato quanto appreso ottenendo ottimi risultati. Il progetto ha infatti permesso loro l’autosostentamento, grazie alla vendita sul mercato di prodotti agricoli che solitamente venivano portati da città distanti oltre 200 km (vai al progetto). Spinti dai risultati di questo progetto, i ragazzi del Kalya Village hanno espresso la volontà di seguire dei corsi di formazione tecnica.

ATTIVITA’

Le attività previste sono:

  • costruzione della scuola e acquisto di materiali, macchinari e attrezzatura per la formazione;
  • avvio di corsi nei seguenti indirizzi: falegnameria, meccanica, elettricità, saldatura. Al termine dei corsi gli studenti riceveranno un mini-kit per l’avvio di una nuova attività generetrice di reddito;
  • promozione della pace: i beneficiari, di differenti etnie (pokot, turkana, sud sudanesi, karamojong ecc.), avranno l’occasione di vivere insieme, confrontarsi, partecipare a dibattiti ed attività volte al superamento degli stereotipi, dei contrasti e alla riconciliazione.

RISULTATI ATTESI

Una volta formati, i giovani potranno avviare delle piccole attività economiche, migliorando le condizioni di vita loro e delle loro famiglie.

Inoltre garantiranno nuovi beni e servizi alla popolazione, che potrà quindi aumentare la qualità della vita.

La cultura di pace promossa dal progetto, insieme allo sviluppo economico, contribuiranno a limitare gli scontri tra gruppi etnici e favorire il miglioramento delle condizioni di vita, con la riduzione della povertà.

DURATA DEL PROGETTO

2 anni (2021-2022) – progetto in corso

LOCALITÀ: Kosike, Distretto di Amudat, Uganda

VIDEO del progetto