20 NOVEMBRE: LA GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DEI BAMBINI

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Nonostante vi sia un generale consenso sull’importanza dei diritti dei più piccoli, ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche nel nostro Paese, sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza. In alcuni Paesi però la loro situazione è ancor più drammatica.

Ne sono un esempio gli oltre 200.000 bambini del Sud Sudan, che sono costretti a fuggire dalle loro case a causa delle forte inondazioni. Mentre infatti il Sud Sudan sembra aver trovato finalmente un po’ di pace dopo l’accordo di settembre 2018, volto a porre fine a 6 anni di guerra civile, una nuova catastrofe sta oggi colpendo il Paese. La preoccupazione è rivolta alla salute di oltre 420.000 persone, tra cui almeno 200.000 bambini, che sono state costrette a fuggire dalle loro case a causa delle pesanti piogge, che stanno colpendo il Paese da luglio.

AFP/LaPresse

In totale, si stima che oltre 900mila persone (il 7% della popolazione del Sud Sudan), siano state colpite dalle inondazioni, tra gli sfollati, coloro che hanno perso terreni agricoli e quelli che sono stati isolati dall’alluvione. Le inondazioni hanno colpito più di 30 contee negli Stati sud-sudanesi di Jonglei, Upper Nile, Warrap, il Nord di Bahr el Ghazal, Unity, Lakes, Equatoria centrale ed orientale. Il 60% delle persone che vivono nelle contee colpite affrontava già livelli estremi di malnutrizione prima delle piogge e le inondazioni aggraveranno ulteriormente l’attuale situazione di malnutrizione acuta di migliaia di famiglie, poiché non avranno la possibilità di ricevere aiuti e cure mediche tempestive.

E noi cosa facciamo?

Noi di Insieme con Sorriso abbiamo particolarmente a cuore i bambini e nelle nostre attività promuoviamo la tutela dei loro diritti fondamentali: sosteniamo numerosi progetti riguardanti l’istruzione, garantiamo cibo, forniamo vestiti (donati da molti amici in Italia) e paghiamo le cure mediche a molti bambini e giovani in difficoltà.

Anche tu puoi dare il tuo contributo,

per la difesa dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza!

DONA ORA! 

Grazie per tutto ciò che potrai fare!