Sudan – Le Ong: «Il governo intervenga contro il colera»

Domenica, medici e operatori umanitari sudanesi hanno lanciato un appello al governo sudanese affinché non riapra immediatamente le scuole perché ciò potrebbe favorire l’estendersi dell’epidemia di colera.

Secondo il comitato centrale dei medici sudanesi, 22.000 casi di diarrea acuta hanno già causato 700 morti dal 20 maggio a oggi.

Probabilmente un’epidemia di colera, ma il governo si rifiuta di prendere posizione e intervenire.

Cinque province sono state colpite dall’infezione. Per il comitato, è giunto il momento che il governo lanci un appello per aiuti internazionali.

Gli attivisti della società civile e l’opposizione accusano Khartoum di schivare la questione solo per ragioni politiche.

Un riconoscimento dell’epidemia rivelerebbe il fallimento del sistema sanitario sudanese, minato dalla corruzione.

Articolo preso da: Africa Rivista